Condizioni generali di contratto

Condizioni generali di contratto

1. Validità delle presenti condizioni

a) Le successive condizioni valgono, con esclusione di tutte le condizioni di contratto divergenti del cliente, per tutte le nostre offerte e per tutti i nostri servizi nonché per montaggi e riparazioni, manutenzioni e servizi di consulenza o altri servizi contrattuali.
b) Accordi che modificano le presenti condizioni, clausole annesse e condizioni del cliente sono efficaci solo se vengono confermate da noi per iscritto.

2. Offerta

a) Tutti i documenti appartenenti all’offerta, come raffigurazioni, disegni, indicazioni di dimensioni e di peso, servono al cliente solo a titolo orientativo e non devono in alcun caso essere considerati come accordo o garanzia sulla qualità della merce o del servizio descritti. Possono essere trasmessi a terzi solo con il nostro consenso. Se l’ordine non ci viene conferito, i documenti, su richiesta, ci devono essere immediatamente restituiti.
b) Non assumiamo responsabilità per divergenze tra i dati nei documenti e le consegne e i servizi forniti, a meno che le divergenze siano state causate almeno da nostra colpa grave.

3. Ordinazioni, conferme d’ordine

Le nostre offerte sono senza impegno. Gli ordini valgono come accettati solo se confermati da noi per iscritto. Determinante per la sussistenza del contratto è la nostra conferma d’ordine scritta.
Inoltre le ordinazioni valgono come accettate se abbiamo eseguito l’ordinazione. Nel caso di prestazioni di servizi è determinante la trasmissione dei documenti completi.

4. Prezzi e pagamento

a) Tutti i prezzi si intendono franco nostro deposito di distribuzione, con l’aggiunta dei costi di trasporto e dell’imposta di legge sul valore aggiunto vigente nel giorno di consegna.
b) Ci riserviamo correzioni dei prezzi a causa di errori, sia su fatture che listini dei prezzi, bolle di consegna, conferme d’ordine e offerte.
c) Il cliente non è autorizzato a trattenere pagamenti per contropretese non riconducibili al presente rapporto contrattuale.
d) Una compensazione o un diritto di ritenzione può venire esercitato o fatto valere solo con pretese non contestate o stabilite in giudicato.
e) Il peggioramento sostanziale della situazione patrimoniale del cliente o circostanze simili (tra l’altro il mancato pagamento di un assegno, la cessazione dei pagamenti, l’istanza di fallimento), che pregiudichino la sua affidabilità creditizia, hanno come conseguenza l’esigibilità immediata di tutti i nostri crediti. In questi casi siamo inoltre autorizzati a fornire i servizi solo dopo pagamento dei crediti esigibili, contro pagamento anticipato o contro cauzione e siamo autorizzati, dopo ingiunzione al riguardo senza esito, a recedere dal contratto. Se il cliente trasgredisce ripetutamente o gravemente le condizioni di pagamento, siamo autorizzati, dopo la scadenza senza esito di un termine di pagamento adeguato, ad esigere il risarcimento dei danni invece del credito esigibile. Rimangono impregiudicati la responsabilità per danni derivanti dal ritardo e ulteriori diritti di legge.
f) Luogo d’adempimento per i pagamenti è Mühlheim am Main / Germania. Rimane impregiudicato il § 270 comma 1 del codice civile tedesco.
g) Gli agenti commerciali e i viaggiatori di commercio non hanno facoltà di incasso né di concludere accordi di proroga.
h) Per il calcolo sono determinanti i servizi, il numero di pezzi e le quantità da noi stabilite, salvo opposizione immediata del cliente.
j) Le nostre fatture devono essere pagate al netto entro 8 giorni da data fattura, a meno che siano stati concludi per iscritto accordi diversi. Non sono consentiti pagamenti con cambiali.
k) Vengono pretesi interessi di mora pari all’8 % dell’interesse di mora base secondo il § 288 del codice civile tedesco. Questo vale anche nel caso eventuale di una proroga.
l) La WSP ha diritto ad esigere il pagamento delle merci prima della consegna.
m) I pagamenti possono venire eseguiti liberamente su uno dei conti da noi indicati.

5. Consegna e periodo di consegna, spedizione, trasferimento del rischio, clausola di riserva in caso di impossibilità di rifornimento

a) Se non diversamente concordato in modo esplicito, la consegna avviene dal nostro deposito di distribuzione a Rodgau / Germania.
b) Il rischio passa al committente non appena la spedizione è stata consegnata alla persona che esegue il trasporto oppure non appena ha lasciato, a scopo di spedizione o di trasporto, il deposito della nostra società o il deposito del subfornitore (nel commercio all’ingrosso di mediazione). Questo vale indipendentemente dal fatto che il trasporto o la spedizione avvengano per nostro tramite o su nostro ordine, tramite il cliente o tramite incaricati dal cliente.
c) Se abbiamo concluso un’assicurazione per il trasporto e il committente ha adempiuto completamente i propri obblighi di pagamento nei nostri confronti relativamente al bene assicurato per il trasporto, cediamo al cliente i nostri diritti nei confronti dell’assicuratore nella misura consentita dalle leggi e dal contratto di assicurazione, purché ciò sia consentito dal contratto di assicurazione.
d) In caso di danno l’eventuale accredito del danno avviene solo quando riceviamo il risarcimento del danno dalla società assicuratrice. Non vengono da noi assunti ulteriori obblighi al riguardo. Le condizioni generali di contratto e di consegna della WSP valgono come accettate mediante ordinazione scritta vincolante di merci e prestazioni di servizi.
e) Qualora sia concordato il ritiro, il rischio di deperimento o peggioramento fortuito di oggetti di consegna passa al cliente con la comunicazione di messa a disposizione. Negli altri casi il rischio passa al cliente nel momento in cui consegniamo la merce al trasportatore.
f) Se la spedizione ritarda per circostanze imputabili al cliente, ogni rischio passa al cliente dal giorno della messa a disposizione per la spedizione.
g) Il periodo di consegna indicato non implica un accordo relativamente a un termine di consegna fisso. Se la consegna puntuale ci viene impedita da eventi imprevedibili o non imputabili a nostra colpa (per es. forza maggiore, sciopero, serrata), inevitabili con ragionevole diligenza, il periodo di consegna si prolunga in modo appropriato. Ci riserviamo comunque l’impossibilità di rifornimento corretto e puntuale in caso di impedimento. Le difficoltà e i ritardi imputabili al produttore o ai nostri fornitori non ricadono sotto la nostra responsabilità. Se a causa di tali eventi la consegna diviene successivamente impossibile o per noi non accettabile, siamo autorizzati a recedere del tutto o in parte dal contratto.
h) Il periodo di consegna inizia con la spedizione della conferma d’ordine, in ogni caso non prima del ricevimento di un pagamento anticipato concordato, non prima di aver chiarito tutti i particolari tecnici e non prima che il cliente abbia soddisfatto tutti i requisiti a suo carico per l’esecuzione dell’operazione.
j) Il periodo di consegna vale come rispettato se prima della sua scadenza l’oggetto di consegna ha lasciato il nostro deposito di distribuzione o se è stata comunicata la messa a disposizione per la spedizione.
k) Sono consentite consegne parziali accettabili per il cliente.
l) Se ritardiamo la consegna, il cliente non può esigere – anche qualora dimostri in modo attendibile di averne subito un danno – un risarcimento per la parte della consegna o del servizio che non è stata utilizzata efficacemente in esercizio a causa del ritardo.
m) Su nostra richiesta il cliente è tenuto a dichiarare, entro un tempo adeguato, se egli a causa del ritardo della consegna o della prestazione recede dal contratto o conferma l’ordine di consegna o di prestazione.
n) Qualora per l’adempimento del nostro obbligo di consegna nei confronti del cliente abbiamo concordato una congruente operazione di copertura da parte di un terzo, ci riserviamo il diritto di recedere dal contratto con il cliente se il fornitore dell’operazione di copertura non adempie i suoi obblighi di consegna regolarmente, in particolare in modo puntuale e completo. Il nostro diritto a recedere dal contratto viene meno se la mancata consegna con questa operazione di copertura è causata da nostra colpa. In caso di svolgimento irregolare da parte del fornitore della succitata operazione di copertura, informeremo immediatamente il cliente. Se il fornitore dell’operazione di copertura può rifornirci in modo solo parziale, sono anche consentite consegne parziali al cliente da parte nostra, in misura accettabile per il cliente. Nel caso di consegna parziale la summenzionata clausola di recesso si riferisce al nostro obbligo residuo di consegna al cliente dopo la consegna parziale. Nel caso di esercizio del nostro summenzionato diritto di recesso rimborseremo immediatamente al cliente un corrispettivo eventualmente con lui già pattuito. Un diritto del cliente al risarcimento dei danni in tale caso è escluso o limitato conformemente ai regolamenti ai commi 9 e 10. Sono escluse ulteriori eventuali rivendicazioni del cliente nei nostri confronti dopo l’esercizio del nostro succitato diritto di recesso.
o) Il cliente non può rifiutare la presa in consegna di forniture o l’accettazione di servizi per vizi irrilevanti. Il cliente deve verificare al momento dell’accettazione la completezza delle consegne e l’assenza di vizi.
p) Se, con termine di consegna confermato e comunicata disponibilità per la spedizione degli oggetti in consegna, il cliente dispone un rinvio, per quanto possibile teniamo gli oggetti a magazzino a suo rischio. Questo deposito non libera il cliente dal suo obbligo di pagamento, che sussiste dal momento della messa a disposizione.
Se la spedizione o il recapito su richiesta del cliente vengono rinviati di più di due settimane dopo la comunicazione della messa a disposizione per la spedizione, possono venire conteggiate al cliente spese di magazzinaggio pari per ogni nuovo mese iniziato almeno al 0,5 % del prezzo degli oggetti delle consegne. La dimostrazione dei maggiori costi di magazzinaggio è a nostra discrezione.
Qualsiasi spesa supplementare per magazzinaggio esterno, segnalata e dimostrata dai fornitori, è ugualmente a carico del cliente.
q) Nel caso di un ritardo come descritto nel comma 5 f), siamo autorizzati, dopo la scadenza senza esito di un termine stabilito in 7 giorni, a recedere dal contratto e ad esigere il risarcimento per spese ingiustificate.

6. Riserva di proprietà

Eseguiamo consegne solo con la riserva di proprietà di seguito illustrata in dettaglio. Questo vale anche per tutte le consegne future senza bisogno di costante ed esplicito richiamo al riguardo.
a) Manteniamo la proprietà della cosa consegnata fino al pagamento completo di tutti i crediti derivanti dal contratto di fornitura. Siamo autorizzati a ritirare la cosa acquistata in caso di inadempienza contrattuale dell’acquirente.
b) L’acquirente è tenuto a trattare con cura la cosa acquistata finché la proprietà passa a lui. Egli è tenuto in particolare ad assicurarla in modo sufficiente a proprie spese contro furto, incendio e danni prodotti dall’acqua per il valore a nuovo. Se devono venire eseguiti lavori di manutenzione e di ispezione, l’acquirente deve eseguirli puntualmente a proprie spese. Finché la proprietà non è passata all’acquirente, questi deve immediatamente informarci per iscritto se l’oggetto consegnato è stato pignorato o se è sottoposto ad atti simili da parte di terzi. Qualora il terzo non sia in grado di risarcirci i costi giudiziali ed extragiudiziali di un’azione legale secondo il § 771 del codice di procedura civile tedesco, l’acquirente è responsabile della perdita che ce ne deriva.
c) L’acquirente è autorizzato a rivendere la merce con riserva di proprietà nel normale movimento d’affari. L’acquirente ci cede da subito i crediti del cliente della rivendita della merce con riserva di proprietà in misura pari all’importo finale in fattura (compresa l’imposta sul valore aggiunto) con noi concordato. Questa cessione vale indipendentemente dal fatto che la cosa acquistata sia stata rivenduta senza o dopo lavorazione. L’acquirente rimane autorizzato alla riscossione del credito anche dopo la cessione. Rimane da ciò impregiudicata la nostra prerogativa di riscuotere autonomamente il credito. Non riscuoteremo tuttavia il credito finché l’acquirente adempie i suoi obblighi di pagamento derivanti dai ricavi riscossi, finché non cade in mora nei pagamenti e in particolare finché non venga proposta istanza di procedura d’insolvenza o si verifichi la cessazione dei pagamenti.
d) Il trattamento e la lavorazione o trasformazione della cosa acquistata da parte dell’acquirente avviene sempre in nome e su ordine nostro. In questo caso il diritto di aspettativa dell’acquirente sulla cosa acquistata si estende alla cosa trasformata. Qualora la cosa acquistata venga lavorata assieme ad altri oggetti che non ci appartengono, acquisiamo la comproprietà della nuova cosa per il valore oggettivo del nostro oggetto di acquisto in rapporto agli altri oggetti lavorati nel momento della lavorazione. Lo stesso vale nel caso della mescolanza (confusione di cose). Si concorda che, finché nella mescolanza la cosa dell’acquirente è ancora riconoscibile come cosa principale, l’acquirente trasferisce a noi proporzionalmente la comproprietà e custodisce per nostro conto la proprietà esclusiva o la comproprietà così generata. Per assicurare i nostri crediti nei confronti dell’acquirente, l’acquirente ci cede anche i crediti che gli derivano dal collegamento della merce con riserva di proprietà con un terreno di un terzo; assumiamo tale cessione fin d’ora.
e) Ci impegniamo a liberare le nostre garanzie, su richiesta dell’acquirente, nella misura in cui il loro valore superi di più del 20 % i crediti da assicurare.

7. Consulenza tecnica applicativa

Forniamo consulenza tecnica applicativa secondo le nostre migliori conoscenze. Tutti i dati e le informazioni sull’idoneità d’uso e sull’applicazione delle nostre merci non esentano il cliente dall’esecuzione di controlli e prove dell’idoneità d’uso dei prodotti per i processi e gli scopi previsti.

8. Obbligo di verifica e di reclamo

a) Il cliente deve immediatamente controllare la merce e contestarci per iscritto i vizi senza indugio, al più tardi 14
giorni dopo l’accettazione sul luogo di destinazione. La segnalazione ad agenti commerciali e viaggiatori di commercio non è sufficiente.
b) I vizi nascosti devono essere reclamati per iscritto al più tardi 3 giorni lavorativi dopo la loro scoperta. Le denunce dei vizi oltre questo termine non vengono riconosciute.
c) Per l’osservanza del termine di contestazione è sufficiente la spedizione puntuale di una denuncia scritta dei vizi con l’esatta descrizione dei vizi reclamati.
d) In caso di comunicazione non tempestiva di reclami o denunce dei vizi la consegna vale come autorizzata.
e) In caso di denunce dei vizi il cliente può trattenere pagamenti solo in una quantità proporzionata ai vizi della cosa insorti. Il cliente può trattenere pagamenti solo se viene fatta valere una denuncia dei vizi indubbiamente fondata. Se la denuncia dei vizi avviene a torto, siamo autorizzati ad esigere dal cliente le spese derivanti.

9. Garanzia

a) Per la qualità della merce concordata vale solo la descrizione del prodotto nell’offerta o nella conferma d’ordine. Non forniamo una garanzia della qualità della merce o per la sua durata differente dalle garanzie di servizio e di prodotto del produttore.
b) I dati e le condizioni di garanzia sono esclusivamente dati del produttore, riguardo ai quali non assumiamo responsabilità. Nel caso di garanzia il produttore può a scelta sostituire la merce o eliminare i vizi. Non ci competono spese connesse alla responsabilità del produttore, in particolare spese di montaggio, di viaggio ecc. In questo caso sono determinati le condizioni di garanzia dei subfornitori.
c) Il regresso dell’acquirente (cliente) nei confronti del fornitore (WSP) secondo il § 478 del codice civile tedesco (recesso dell’imprenditore) sussiste solo nella misura in cui l’acquirente (cliente) non abbia concluso con il suo compratore alcun accordo che vada oltre i diritti di legge in materia di vizi.
d) È esclusa la nostra responsabilità per lavori di montaggio o riparazione quando imprese di installazione approntano le merci autonomamente da noi e quindi non sono ausiliari nel senso del § 434 comma 2 del codice civile tedesco.
e) Non assumiamo responsabilità per danni che si verifichino a causa di violazione di obbligazioni secondarie nel quadro della garanzia, a causa di errori di consulenza, per azioni non consentite, per violazione colposa dell’obbligo di eliminazione dei vizi o di fornitura sostitutiva o per altri motivi giuridici, in particolare quando questi danni non si verificano sull’oggetto di consegna, a meno che sussista dolo o l’esclusione di responsabilità per tali motivi non sia consentita dalla legge. Qualora non siano riconoscibili caratteristiche garantite, il diritto al risarcimento dei danni è ugualmente escluso se il senso e lo scopo della garanzia non era precisamente quello di evitare danni generati dal vizio.
f) Se l’oggetto in consegna al momento del trasferimento del rischio è affetto da vizi della cosa, il cliente ha diritto a nostra scelta all’eliminazione dei vizi o alla fornitura sostitutiva. Il venditore è autorizzato a eseguire per tre volte l’eliminazione dei vizi o la fornitura sostitutiva. Siamo autorizzati a negare l’eliminazione dei vizi o la fornitura sostitutiva se esse comportano una spesa sproporzionata. In questo caso spettano al cliente solo i diritti indicati al comma 10 b). Viene considerata una spesa sproporzionata per il tipo di adempimento successivo quella che supera il 20 % del valore della cosa da sostituire al momento del trasferimento del rischio.
g) Se non siamo in grado di eliminare il vizio della cosa entro un adeguato termine di adempimento successivo, il cliente può a sua scelta ridurre il prezzo di acquisto, recedere dal contratto o chiedere il risarcimento del danno ai sensi del comma
10. Se l’adempimento successivo prescelto non è accettabile per l’acquirente, gli spettano immediatamente i diritti indicati al comma 1. È escluso il diritto a recedere dal contratto e al risarcimento dei danni nel caso di vizi della cosa irrilevanti.
h) Il periodo di garanzia è 24 mesi. Inizia al momento della consegna della merce ordinata o al più tardi con la fatturazione; nel caso indicato al comma 5 f) inizia quando viene comunicata la messa a disposizione per la spedizione.
j) La garanzia per i vizi non sussiste in particolare quando e nella misura in cui i danni all’oggetto di consegna o ad altri beni giuridici del cliente sono riconducibili ai seguenti motivi:
– indicazioni erronee su scopo, luogo o condizioni di impiego dell’oggetto di consegna;
– lavorazione successiva, montaggio, trattamento erronei;
– installazione erronea dell’oggetto di consegna da parte del cliente o di terzi, a meno che l’installazione erronea sia riconducibile a nostre istruzioni;
– inosservanza delle indicazioni per la messa in esercizio e per l’esercizio dell’oggetto di consegna contenute nelle istruzioni operative oppure da noi impartite; questo vale in particolare anche per le istruzioni operative del subfornitore, qualora esse siano state trasmesse al cliente o gli siano note per altre ragioni;
– interventi di persone da noi non autorizzate; usura normale o usura eccessiva non riconducibile a vizi di produzione o dei materiali;
– sollecitazione eccessiva.
k) La garanzia sopra illustrata viene fornita ai sensi del presente comma solo nell’entità e per l’ammontare previsti per l’impiego dell’oggetto di consegna sul luogo di consegna concordato. Qualora la cosa acquistata venga portata in un luogo diverso dal luogo di consegna concordato e ciò comporti un aumento delle spese, le spese supplementari sono a carico del cliente.
l) Sono a nostro carico le spese direttamente sostenute per l’eliminazione dei vizi o per la fornitura sostitutiva – qualora il reclamo si riveli fondato – ossia le spese direttamente necessarie per l’adempimento successivo, in particolare i costi del pezzo di ricambio inclusa la spedizione nonché adeguati costi di smontaggio e montaggio, tuttavia con il limite del venti per cento del prezzo d’acquisto del pezzo di ricambio. Le altre spese sono a carico del cliente.
m) L’eliminazione di vizi della cosa secondo il comma 9 o i servizi secondo i commi 9 e 10 avvengono in ogni caso senza riconoscimento di un obbligo giuridico, a meno che diversamente concordato.
n) Sono esclusi diritti del cliente nei nostri confronti e per vizio della cosa ulteriori o diversi da quelli regolati dai commi 9 e 10.

10. Altri diritti al risarcimento dei danni, responsabilità

a) In caso di dolo o colpa grave assumiamo responsabilità secondo le norme di legge. Nel caso di colpa grave assumiamo responsabilità per i danni tipicamente prevedibili, ma al massimo per il 2,5 % del nostro prezzo di vendita, a meno che nel singolo caso possa venire dimostrato un danno maggiore. Questo vale anche in caso di violazione colposa di un obbligo contrattuale fondamentale. Rimane impregiudicata la responsabilità per mancanza di caratteristica garantita. Ugualmente impregiudicata è la responsabilità secondo la legge sulla responsabilità per danno da prodotti e per altri danni alle persone. È esclusa la responsabilità in altri casi.
b) Qualora la consegna sia impossibile, l’acquirente è autorizzato a chiedere il risarcimento del danno, a meno che l’impossibilità non sia imputabile alla nostra azienda. Il diritto al risarcimento del danno dell’acquirente è limitato al 2,5 % del valore della parte della consegna che per impossibilità non è stata utilizzata efficacemente. Questa limitazione non vale qualora sussista una responsabilità cogente nei casi di dolo, colpa grave o violazione della vita, del corpo o della salute. Ciò non implica il venir meno dell’onere della prova da parte dell’acquirente. Rimane impregiudicato il diritto dell’acquirente a recedere dal contratto.
c) Qualora eventi imprevedibili modifichino sostanzialmente il significato economico o il contenuto della consegna o influiscano considerevolmente sul nostro esercizio economico, il contratto viene adeguato in buona fede. Se ciò non è economicamente sostenibile siamo autorizzati a recedere dal contratto. Il cliente viene messo immediatamente a conoscenza di questo diritto di recesso, anche quando in un primo momento era stato concordato con lui un prolungamento del periodo di consegna.

11. Protezione dei dati

Siamo autorizzati ad elaborare i dati ricevuti relativamente o in rapporto alla relazione d’affari, sia che essi provengano dal cliente che da terzi, secondo la legge federale tedesca sulla protezione dei dati.

12. Clausola di validità

Modifiche e/o integrazioni delle presenti condizioni contrattuali acquistano efficacia solo in forma scritta. Questo vale anche per il requisito della forma scritta. Se singole o più disposizioni delle condizioni generali di contratto sono o divengono inefficaci, nulle o ineseguibili, rimane impregiudicata l’efficacia dei rimanenti regolamenti. In caso di inefficacia, nullità o ineseguibilità di una clausola WSP è autorizzata a formulare a propria discrezione una clausola sostitutiva, che può venire legalmente sottoposta a verifica del cliente secondo il § 315 del codice civile tedesco.

13. Foro competente e luogo d’adempimento

a) Se il contraente è imprenditore commerciale, persona giuridica di diritto pubblico o organismo sociale di diritto pubblico, luogo d’adempimento e foro competente è Offenbach am Main / Germania.
b) Alle relazioni contrattuali con i nostri clienti si applica esclusivamente il diritto della Repubblica Federale Tedesca. È esclusa l’applicazione della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di compravendita internazionale di beni (CISG) e del diritto privato internazionale.